Come diventare trader di opzioni binarie

Decalogo del Trader

e riceverai subito il decalogo del Trader.
Resta sempre aggiornato sulle opzioni binarie

Home | Guida per opzioni binarie | Diventare trader di opzioni binarie

Diventare trader di opzioni binarie

Gentili utenti che state visitando il nostro blog, siamo giunti ormai in agosto e mentre molti di Voi stanno già in vacanza una buona parte sta approfittando del web per trovare valide alternative per guadagnare online. Spesso ci si imbatte nella figura del trader e ci si chiede: e se provassi a diventare un trader?

diventare trader

Il trader è una persona che guadagna semplicemente attraverso il proprio computer, può farlo in vacanza o al lavoro, può permettersi il lusso di acquistarsi in poco tempo una casa, una barca, può vivere nel lusso. Si, quasi quasi provo anche io a diventare un trader di successo. Ma per cominciare ho bisogno di tanti soldi, mi servono per aprire grandi investimenti altrimenti non vado da nessuna parte. Ah no, aspetta, ci sono le opzioni binarie con le quali possiamo fare trading anche investendo pochi soldi. Bene, ho deciso! Diventerò un trader di successo di opzioni binarie.

Bello vero? Ma purtroppo non è così semplice.

Ho cercato, nel corsivo qui sopra, di palesare un classico ragionamento che spinge le persone a intraprendere la strada del trading online, ed in particolar modo del trading binario. Non si diventa trader studiacchiando qui e là qualcosa e mettendola subito in pratica. La stragrande maggioranza dei trader in genere è in passivo. Sono pochi quelli che sono in attivo ed in genere quei pochi traders in attivo lo sono anche di molto. Per diventare un esperto trader prima occorrevano tanti soldi e tanto studio. Adesso, da quando sono uscite le opzioni binarie serve molto più studio ma al tempo stesso molti meno soldi da investire.

Trovo che questo mese dell’anno sia un buon momento per chi ha voglia di iniziare a fare trading. Anche io tempo fa iniziai proprio in agosto e da allora non ho più smesso. A pensarci bene qualche volta ho smesso perché le cose non erano andate come previsto per troppe volte e allora mi ero promesso di non fare più trading. Poi però, a mente fredda mi sono detto … ma se fino a quel momento grazie ai miei studi sono riuscito a guadagnare qualcosa, vorrà dire che anche in seguito potrei riuscirci, dovrò stare però attento ai periodi negativi che possono sempre esserci. Ecco che ho imparato una cosa che secondo me un trader deve sempre avere in mente: quando si affronta un periodo nero bisogna fare in modo che sia il più breve possibile, come? Semplicemente fermandosi per un certo periodo. In questo periodo bisogna andare ad analizzare tutti i trade chiusi in modo negativo e cercare di capire perché è andata male, quali sono stati gli errori commessi. L’arma più importante che ha un trader è quella dell’esperienza. Però non basta semplicemente possederla, occorre saperla anche utilizzare.

Utilizzare l’esperienza nel modo giusto significa individuare una situazione apparentemente favorevole e trovare la forza di non investire perché, proprio per l’esperienza passata, dietro a quel segnale si può nascondere un tranello.

Già in questo modo vi renderete conto che, limiterete si il Vostro numero di trade, ma al tempo stesso limiterete gran parte delle perdite che a fine anno significano tanti soldi guadagnati.

Come più spesso ho detto sul blog, senza strategia con le opzioni binarie non si va da nessuna parte. Ci sono delle strategie più dinamiche ed adrenaliniche ed altre più tranquille. Pertanto occorre prima di tutto vedere per quali di queste si è più portati. Individuate le strategie da seguire occorre testarle in demo e solo quando si è convinti che possiamo trarne vantaggio realmente allora possiamo pensare di investire soldi veri.

Quando si fa trading con le opzioni binarie ho imparato che il miglior segnale, indipendentemente dalla strategia utilizzata, è quello in cui grazie all’analisi strategica il prezzo si debba muovere di molti pips nella direzione prevista. Quindi, a fronte di tale esperienza, cercherò di non aprire mai dei trade in cui ipotizzo che il prezzo possa prendere anche di poco una determinata direzione. Per fare questo devo ipotizzare prima di aprire il trade quale è il livello che l’asset sta cercando di raggiungere, e se abbastanza distante da quello attuale allora apro una posizione, altrimenti mi trovo ad affrontare quei terribili trade in cui fino all’ultimo secondo non so mai se ho chiuso In, At o Out.

Quest’ultimo discorso è sicuramente più complesso nelle opzioni a breve scadenza 30,60,120 secondi ed è più apprezzabile nel trading a scadenze maggiori come a 1 ora, 2 o più.

Diventare trader professionista è un obiettivo che si può cercare di raggiungere ma non fate che il trading sia la Vostra unica professione.  Aspirate semmai a guadagnare molto con il trading ma cercatevi sempre una fonte alternativa di guadagno, una fonte più sicura. I profitti dei trader sono sempre dei profitti incerti, non è uno stipendio e nessuno può dire il contrario, chi lo dice sta commettendo un grave errore. Con questo però non voglio dire che non si può vivere di trading perché il bello è proprio questo, la possibilità di ottenere grandi guadagni non ottenibili con un mestiere tradizionale, ma occorre essere sempre consapevoli che può capitare l’esatto contrario, ovvero perdere tutto ciò che si è investito. Un buon trader deve sapere sempre quanto è disposto a perdere ad ogni sessione di trading perché deve essere sempre pronto a fermarsi al momento opportuno senza rischiare di perdere più del previsto. È questo che fa la differenza tra un trader vincente e uno perdente.

Così come in genere sono solito condividere le strategie e le tecniche di trading che utilizzo, ho voluto condividere con Voi anche ciò che penso e mi auguro che possa essere utile a qualcuno.

In bocca al lupo trader!

 

 

  • Rob

    Buongiorno, vorrei mettere in luce quanto mi sta accadendo con uno dei broker più famosi in circolazione la 24 option!
    Ho depositato 1500 euro all’inizio di Settembre e ho accettato il 100% di bonus sul versamento. Il primo mese tutto ok, piattaforma ed assistenza perfetta.
    Purtroppo però giusto quando ero in prossimità di sbloccare il bonus e prelevare i miei guadagni sono stato completamente lasciato al mio destino: il mio consulente personale si sarebbe licenziato e di me si sarebbe occupato solo e soltanto il direttore Nicola Cavalieri. Nel frattempo ho cominciato ad avere problemi su ogni singolo trade (sbalzi di prezzi di apertura anche grossi e sempre a mio sfavore, tutto ciò lo posso testimoniare in quanto i prezzi a me assegnati non erano nemmeno compresi nell’intervallo del prezzo massimo e minimo delle candele dei loro grafici quindi qualcosa di totalmente anomalo e che ho chiaramente fotografato). Ho segnalato l’accaduto per email al direttore e se nei mesi precedenti questi episodi mi erano stati rimborsati stavolta il gentilissimo direttore ha pensato bene di scomparire e non farsi raggiungere telefonicamente per circa una settimana. Nel frattempo mi è impossibile fare operazioni per cercare di sbloccare il mio bonus e prelevare i guadagni frutto del mio tempo e del mio lavoro infatti, ogni singolo trade sembra manipolato sistematicamente a mio sfavore. Mi viene dunque il dubbio che la famosa 24 option che organizza Corsi di formazione e quant’ altro non guadagni sui guadagni dei traders ma sulle loro perdite??? Se questo passa per essere un broker corretto e affidabile non oso immaginare gli altri. Adesso mi trovo in questa paradossale situazione in cui non posso investire, non posso sbloccare il bonus e non posso ritirare i miei guadagni