Trading opzioni binarie con la strategia del retest sul triangolo - OB60

Decalogo del Trader

e riceverai subito il decalogo del Trader.
Resta sempre aggiornato sulle opzioni binarie

Home | Strategie opzioni binarie | Trading opzioni binarie con la strategia del retest sul triangolo

Trading opzioni binarie con la strategia del retest sul triangolo

Gentili lettori e appassionati di trading di opzioni binarie, oggi voglio parlarvi di una strategia che è un approfondimento della già trattata strategia del retest (se non l’avete ancora analizzata, Vi invito a farlo prima di continuare con questa lettura).

Come vedete dal titolo di questa strategia si fa riferimento a un triangolo. Ma cosa intendiamo per triangolo?

Nell’immagine qui di seguito riportata Vi mostro cosa si intende per triangolo. Riuscire a individuare, sempre che si formi, un triangolo nel grafico a candele può portare diversi benefici a chi fa trading, uno di questi è proprio quello su cui si fonda questa strategia.

strategia trading opzioni binarie

Nell’immagine qui sopra sono riuscito ad individuare un bel triangolo delimitato dalle linee blu. Tutto quello che dobbiamo fare è aspettare che il livello del prezzo sfondi uno dei lati. Attenzione però! Non bisogna intervenire subito dopo che il triangolo viene sfondato ma occorre aspettare il retest del livello. Quello è un vero segnale!

In questa immagine ho messo in evidenza il segnale, o meglio il doppio segnale , che viene fuori da questa strategia. Perchè doppio segnale? Perchè il primo segnale, il nostro campanello, è lo sfondamento della resistenza (lato superiore del triangolo ) e il secondo segnale, quello operativo, è il retest su tale lato.

Come operare:

  1. Individuiamo il triangolo
  2. aspettiamo che viene sfondato in una direzione ( in questo caso rialzista )
  3. aspettiamo che il livello del prezzo ritorni a ritestare il livello di sfondamento ( nel nostro caso una resistenza dinamica )
  4. Nel momento in cui il prezzo raggiunge il livello di restest si investe nella direzione dello sfondamento ( in questo caso al rialzo )

Spesso capita che quando avviene lo sfondamento poi non si ha un retest e il livello del prezzo continua a seguire il trend.
Domanda: cosa fare in questo caso?
Risposta: nulla! ( meglio non rischiare )

Come vedete, non ho specificato il timeframe utilizzato non a caso ma perchè ho notato che questo tipo di strategia si adatta a diversi timeframe e quindi idoneo sia per investimenti a 60 secondi che per investimenti in opzioni binarie a scadenza 5 minuti, 10 minuti, 15 minuti.

Il grafico utilizzato qui è sempre quello di freestockcharts.com mentre gli operatori consigliati per questo tipo di investimento sono:

  • a scadenza 60 secondi: 24option o bbinary
  • a scadenze superiori: anyoption o stockpair
Ricordate che è una strategia e non un dogma. Prima di investire soldi veri tentate sempre con un conto demo.

 

  • http://twitter.com/FrancescoBucolo Francesco Bucolo

    sei davvero bravo.. io forse perchè ho voluto correre.. forse perchè non sono molto disciplinato.. passo da vincite a perdite di continuo.. invece questo è un lavoro di pazienza.. devo dire che spieghi le cose molto bene. ma non puoi interagire mentre fai trading? non ti va di condividere con i tuoi “fedelissimi” qualche segnale di trading per le opzioni binarie? magari indicando il prezzo di entrata e la scandenza che tu consigli e se puntare al rialzo o al ribasso? ovviamente parlo delle opzioni binarie con scadenze superiori ai 60 secondi.. ti occupi pure di quelle immagino..

  • http://www.facebook.com/rdelprete Del Prete Roberto

    non ho cpt l’angolazione del triangolo da cosa è data ???? 🙂

    • ob60

      Un lato è dato dall’unione dei punti di massimo massimi e l’altro dall’unione dei minimi.

      • http://www.facebook.com/rdelprete Del Prete Roberto

        quindi proprio come la strategia di Fibonacci ???? si prendono i punti massimi e minimi e più vengono toccati più il segnale di rottura con rispettivo retest sarà importante… giusto??? 🙂

        • ob60

          L’analisi dei mercati è sempre un analisi di massimi e minimi, cercare di prevedere il prezzo nel mezzo è praticamente impossibile, i segnali si hanno fondamentalmente in prossimità di massimi o di minimi e quindi di resitenze o di supporti.