Come guadagnano i broker di opzioni binarie

Decalogo del Trader

e riceverai subito il decalogo del Trader.
Resta sempre aggiornato sulle opzioni binarie

Home | Guida per opzioni binarie | Come guadagna un broker di opzioni binarie

Come guadagna un broker di opzioni binarie

come guadagna un broker di opzioni binarieMa come guadagna un broker di opzioni binarie? Ve lo siete mai chiesto? Io lo chiesi a suo tempo ai broker direttamente prima di investire perché la cosa mi preoccupava non poco. Perché?

Adesso ve lo spiego.

Su molti blog si legge che i broker di opzioni binarie guadagnano sulle perdite dei trader.

Cosa???

Ma è assurda come situazione. Questi blog promuovono corsi di formazione di broker che offrono ebook e strategie di trading per formare i propri trader quando i loro profitti maturano solo se i trader perdono? È come se invitassero cappuccetto rosso nella tana del lupo.

Non funziona così. Ed è bene fare chiarezza.

I broker di opzioni binarie guadagnano sul volume di affari dei trader. Quindi più un trader investe e più loro guadagnano. Ecco perché a questo punto ha senso che un broker tenti di formare i propri clienti, per farli investire il più possibile, perché tanto a loro spetta una percentuale del turnover complessivo. Più è alto questo importo e logicamente più un broker guadagnano.

Per spiegare bene come si realizza questo meccanismo abbiamo chiesto ad uno dei più autorevoli broker di opzioni binarie regolamentati ed autorizzati dalla CONSOB, IQ Option, se ci spiegasse il modello di business che adottano e molto gentilmente ci hanno risposto in modo chiaro ed esauriente.

Modello di business del broker di opzioni binarie

Per spiegarlo dobbiamo essenzialmente procedere con esempi.

Nel primo esempio consideriamo la condizione più semplice e poi di seguito procederemo andando a considerare anche i casi più complessi in modo che capito il processo che sta alla base, vi sarà chiaro anche tutto il resto.

Tizio acquista un opzione call a scadenza 60 secondi per l’asset EUR/USD investendo 100 euro con un payout del 85%.

Caio fa la stessa cosa ma invece di una call acquista una put.

Sul sistema entrano in gioco 200 euro, 100 di tizio e 100 di caio. Escludendo il risultato più banale, ovvero quello in cui il trade finisce in pareggio (at the money), dove il broker non percepisce nulla e i soldi rientrano ai due trader, l’operazione terminerà in un certo modo. Supponiamo che l’asset chiude al rialzo e quindi a vincere è stato Tizio che ha acquistato una call. Tizio ritirerà 185 euro ovvero i suoi 100 euro investiti più gli 85 euro di guadagno. Caio perderà i suoi 100 euro. Dei 200 euro totali rimarranno quindi 15 euro che saranno il guadagno del broker pari al 7.5% del totale, ovvero dei 200 euro di turnover per questa operazione.

Complichiamo adesso un attimino la situazione.

Potremmo dire che ci sono 100 Tizio che puntano su call e 100 Caio che puntano su Put la stessa cifra, ma in questo modo non diremo nulla di nuovo, semplicemente andremo a moltiplicare per 100 gli importi precedenti. Quindi creiamo una sorta di sbilanciamento.

Tizio apre una call con 100 euro e Caio una Put con 80 euro. Già qualcuno potrà dire … “e adesso”? C’è una discrepanza di 20 euro, come si fa?

Bene, adesso entra in gioco una quarta figura che è quella del Market Maker, un organizzazione che mette a disposizione il proprio capitale per sopperire a queste discrepanze di prezzo. Ovviamente metterà a disposizione il proprio capitale a fronte di un ingente guadagno che potrà  percepire a seconda delle condizioni che si verificano.

Supponiamo che a vincere è Caio. Quindi Caio riceverà in dietro dalla piattaforma i suoi 80 euro investiti più i 68 euro che rappresentano l’85% del suo investimento. Tizio invece avrà perso 100 euro. Questa volta in gioco ci sono non 200 euro ma 180 con una discrepanza di 20 euro. Tali 20 euro saranno il guadagno del Market Maker. Quindi i 100 euro persi da tizio sono stati spalmati in questo modo: 68 euro a caio che ha vinto, 20 euro al Market Maker e 12 euro al broker che, anche in questo caso, rappresentano “magicamente” il 7,5% dell’intero importo messo in gioco ovvero dei 180 euro.

In caso contrario, ovvero se a vincere fosse stato chi ha investito di più, ovvero Tizio, la situazione sarebbe stata la seguente. Tizio deve incassare 185 euro, ma caio può dargliene solo 80, di cui 12 vanno al broker (il solito 7.5%). Quindi Tizio potrebbe incassare solo 80-12=68 euro. Ma Tizio ha diritto a 85 euro. Chi fornirà quindi gli altri 17 euro? Il Market Maker.

Adesso possiamo estendere questo meccanismo in qualsiasi situazione perché il broker iq option si avvale di market maker disposti a coprire qualsiasi situazione si verifichi non rischiando così mai nulla di tasca propria.

Come vedete ho messo in grassetto il 7.5% che è la commissione che il broker guadagnerà sempre, da ogni investimento. Risulta ovvio che è interesse del broker non che i trader perdano, ma che i trader investano e imparino il più alto numero di strategie tali da permettergli di continuare ad investire per poter guadagnare.

Il video che segue è stato messo a disposizione proprio da IQ Option per chiarire ancor meglio quanto su illustrato, a garanzia del fatto che si tratta di un ottimo broker, sicuro, trasparente ed affidabile al 100%.

 

Vi ricordo che con IQ Option potete ottenere direttamente da questo link un conto demo gratuito senza dover depositare nulla. Potete quindi cominciare ad investire in modalità demo per poi decidere con calma eventualmente se investire in modalità reale anche partendo da un deposito minimo di 10 euro. L’importo minimo per trade è di 1 euro.

iqoption

  • sectork977

    …quindi alla fine qualcuno (mkt maker) ha interesse che ci siano più perdenti che vincitori!

    • http://www.opzionibinarie60.com ob60

      Non è proprio così. Il Market Maker ha interesse che a perdere siano quelli che hanno investito di più in ogni trade e non che ci siano più perdenti che vincitori, perché ragionando sui grandi numeri c’è sempre qualcuno che vince e qualcuno che perde. Quello che evince da questo meccanismo che è interesse del broker che i propri trader guadagnino. In tutto questo il Market Maker, così come mette a disposizione di ogni trade un capitale allo stesso modo può andare a limitare ulteriormente le proprie perdite facendo hedging.

  • timgbi

    ho investito 100 euro nella piataforma e ho fatto trading guadagnando 1000 euro in una sola seratta, dopo di che ho fatto richiesta per il prelievo. Tutto e andato bene fino al giorno dopo quando sono rientrato nella piataforma per continuare, ma per mia sorpresa mi sono ritrovato senza piu un centesimo, l’acount cancelato, dati personali cancelati… ho provato a conttatare il servizio di supporto, ma mi hanno risposto secamente che ci sono stati dei problemi con la piattaforma e purtroppo non ci si puo fare piu niente, tutto e andato perso. Non riesco ancora a credere che questi individui sono in realta dei sciarlatani senza scrupoli, che manipolano la gente a loro piacimento…che schiffo!!!

    • http://www.opzionibinarie60.com ob60

      Quello che dici è molto strano. I prelievi funzionano e anzi, dirò di più, non prendono neanche le commissioni. I soldi prelevati arrivano in breve tempo. L’unica cosa che posso dirti, se ciò che dichiari qui è vero, denunciali, sono regolamentati!